Direkt zum Inhalt | Direkt zur Navigation

Offizielle Webseite der Provinz Teramo

Teramo Turismo

Startseite Multimedia Video Teramo, la coltura dell'ulivo
Artikelaktionen

Teramo, la coltura dell'ulivo

Video Description

La coltura dell'ulivo nella provincia di Teramo risale a tempi molto antichi; Già nel 10° secolo a. c. veniva coltivato dalle popolazioni locali, mentre la sua diffusione fu opera dei romani che si insediarono in questa zona sette secoli dopo. Oggi gran parte della fascia collinare teramana che si trova fra il mare adriatico ed il gran sasso è ricoperta dalle piante di ulivo e ciò testimonia l'importanza che questa coltivazione rappresenta per la cultura e l'economia locali.In questo periodo, mentre la terra si sta preparando al lungo riposo invernale, l'ulivo regala i suoi frutti, che vengono raccolti fino agli inizi di dicembre e lavorati per la preparazione dell'olio teramano, una delle principali eccellenze del territorio di questa provincia... una provincia di piccole dimensioni ma che offre la possibilità di spaziare in poco tempo dalle 7 bandiere blu della costa adriatica, alle colline, costellate da antichi borghi e città ricche di monumenti di grande valore storico ed artistico, fino ad arrivare al gran sasso, il più alto ed importante massiccio appenninico, caratterizzato dall'inconfondibile profilo che ricorda una fanciulla distesa, che gli abruzzesi amano definire "la Bella addormentata" . All'olio la provincia di Teramo ha voluto dedicare una giornata all'interno della manifestazione Teramo Olio e Vino, che si è tenuta nella provincia abruzzese il 12 e 13 novembre, organizzando una degustazione guidata dal prof. Leonardo Seghetti. Il docente di agraria ed esperto assaggiatore, alla presenza di giornalisti delle principali testate giornalistiche e televisive nazionali, ha raccontato l'origine, la storia e i sapori dell'olio prodotto in questa zona: una piccola produzione di alta qualità che viene realizzata in uno scenario di straordinaria bellezza. Olio, Vino ma non solo: la gastronomia della provincia di Teramo rappresenta un importante attrattiva per tutti coloro che amano conoscere un territorio anche attraverso la sua tavola. Il piatto più tipicamente teramano è sicuramente la "chitarra", una pasta che viene lavorata con un apposito strumento che ancora oggi risulta insostituibile per la sua produzione, ma molte altre sono le prelibatezze della tavola di questa provincia abruzzese, che spaziano dal pesce della costa blu, alle carni e ai formaggi dell'entroterra: un seducente caleidoscopio di sapori, colori e profumi da scoprire e degustare.


Diese Website erfüllt die folgenden Standards: