Skip to content. | Skip to navigation

Home Il Territorio I Comuni Crognaleto Il fuoco natalizio di Nerito

Il fuoco natalizio di Nerito

Insert a start address and click to Search button
  

Quella del "Fuoco di Natale" è una consuetudine che caratterizza e distingue le festività di fine anno di Nerito. E' una consuetudine che si perde nella memoria dei tempi e che vuole venga preparato nella piazza centrale del paese, arso la vigilia di Natale dopo il tramonto, e tenuto costantemente acceso fino all'Epifania.
Tradizionalmente, era ogni famiglia dell'abitato a contribuire all'approvvigionamento del legname da ardere; oggi vi provvede un comitato cittadino mediante una raccolta di denaro.

Pur avendo smarrito le valenze originarie resta una consuetudine a cui il borgo è molto legato: un rito con valore di 'capodanno', di rifondazione periodica del ciclo vitale come dell'esistenza degli uomini attraverso cui risancire i valori dell'esistenza storica della comunità.

"Bruciare alberi" è un rituale di rigenerazione, di ricominciamento ed insieme di commemorazione dell'anno nuovo. Esprime e concreta il desiderio umano di abolire il tempo profano trascorso e di instaurare il "tempo nuovo". Quello di Nerito è dunque un fuoco vigiliare che rientra nei riti di fondazione della stagione propizia o di espulsione di quella calamitosa legandosi altresì, ai riti solstiziali dalla finalità purificatrice e propiziatrice espressa dall'uso del fuoco, simbolo solare ed al contempo distruttore e dispensatore di vita.

Fonte: Elisabetta D’Ambrosio, Quotidianità e devozione nella valle dell’alto Vomano, Il Piccolo Libro, 2004.