Vai ai contenuti. | Spostati sulla navigazione

Portale Arte e cultura Chiese Il Convento dei Cappuccini

Il Convento dei Cappuccini

Clicca sulla foto
per visualizzare le immagini (1)
Convento dei Cappuccini
Inserisci l'indirizzo di partenza e clicca sul pulsante Cerca
  

Fondato nel 1576 per volere di Diomede Carafa, conte di Montorio, fu consacrato solo nel 1621 ed dedicata a Santa Maria della Salute. Il complesso si trova su una piccola altura, fuori dalla cittadina, ed costituito da un vasto edificio rettangolare, oggi in rovina, mentre a destra c' l'annessa chiesa con il chiostro.

La facciata include un rosone centrale, a destra un campaniletto e un portaletto a quattro archi disuguali.

Il chiostro di forma quadrata, a pilastri, privo di tettoia e con il caratteristico pozzo. Alla sua destra si apre la porta che conduceva all'orto (dove oggi c' un campo di calcio) con al lato un affresco, purtroppo in rovina, dell'ultima cena. A sinistra invece collocata una ruota, dove un tempo venivano abbandonati i bambini.

Sempre sulla sinistra, la porta del convento conduce al piano con le celle dei religiosi. Sul primo pianerottolo si trovano un affresco ovale di San Francesco, uno stemma eucaristico e ai lati otto dipinti.

Il portale  in pietra scalpellata, sopra un dipinto a lunetta con Sant'Antonio, una Madonna, San Rocco, San Francesco e, tra gli otto dipinti, un'Annunciazione.

Le pareti interne sono impreziosite da quattro cappelle con altari lignei. Sul prospetto si allestisce per tradizione un bel presepe.

Secondo la leggenda, tra la prima e la seconda cappella sarebbe chiuso il corpo incorrotto di un frate santo (fra Silvestro della Macchia) che periodicamente darebbe segni della sua presenza producendo fessure sul muro.  

Sulla parete di fondo posto l'altare maggiore ricco di intagli, con un tabernacolo, piccole nicchie (in passato conservavano delle statue) e un dipinto centrale che rappresenta Santa Maria della Salute.