Direkt zum Inhalt | Direkt zur Navigation

Offizielle Webseite der Provinz Teramo

Teramo Turismo

Startseite Sezione operatori Agenzie di Viaggio Vuoi creare un'agenzia di viaggio?
Artikelaktionen

Ecco cosa ti occorre e qual'è l'iter della domanda

Requisiti Professionali del direttore tecnico e iscrizione all'Albo regionale

La responsabilità tecnica dell'agenzia di viaggio e turismo è affidata ad un direttore tecnico iscritto all'albo regionale. Sono iscritti d'ufficio tutti i soggetti che risultino comunque iscritti all'albo di cui all'art. 14 della legge regionale n. 39 del 1987 nonché tutti i soggetti che per oltre 15 anni abbiano materialmente esercitato, in via continuativa, l'attività di direttore di agenzia di viaggi anche in assenza di autorizzazione (a condizione che si documenti di aver assolto le tasse di concessione regionali).

Sono iscritti all'Albo regionale inoltre, su domanda, coloro che hanno conseguito l'attestato di idoneità all'attività di direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo, previo superamento degli esami espletati secondo le modalità previste dalla Legge Regionale n. 1 del 1998. Possono essere iscritti, su domanda, all'Albo regionale:

  • coloro i quali siano in possesso di attestato di idoneità conseguito presso altra Regione e Provincia autonoma, o che comprovino l'iscrizione al registro della Regione di provenienza;
  • i cittadini di tutti gli Stati membri dell'Unione Europea in possesso di titolo abilitante allo svolgimento delle relative funzioni nei paesi di provenienza;
  • i direttori tecnici, cittadini di Stati non appartenenti all'Unione Europea, in possesso di titolo abilitante equiparato.

All'albo sono inoltre iscritti i soggetti che si trovino nelle condizioni previste dall'art 4, 2° comma, lett. a), b), c) e d) e 3° comma del D.Lgs. n. 392/1991, i quali possono conseguire l'idoneità a Direttore Tecnico previo accertamento della documentazione attestante il possesso dei requisiti previsti dalle norme citate. A tal fine gli interessati dovranno produrre istanza in carta legale, con firma autenticata, alla Regione Abruzzo - Settore Turismo - Pescara.

Alla domanda deve essere allegata, a seconda dei casi, la documentazione in regola con le norme sul bollo comprovanti il possesso dei requisiti sopra richiamati, con espresso riferimento ad una delle condizioni previste dall'art. 4 secondo comma, lettere a), b), c) e d) del D.Lgs. n. 392/1991. Unitamente alla domanda, l'interessato dovrà produrre il certificato del casellario giudiziale, o documento equipollente.

L'albo regionale dei direttori tecnici viene pubblicato sul B.U.R.A. e aggiornato ogni anno. Il direttore tecnico deve prestare a tempo pieno la propria attività professionale, con carattere di continuità ed esclusività, in una sola agenzia.

L'esame di abilitazione

Coloro che intendono partecipare all'esame di abilitazione devono inoltrare domanda in carta legale alla Regione Abruzzo - Settore Turismo - Pescara e devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

 
a) diploma di maturità;
b) aver svolto attività lavorativa per almeno sei mesi presso agenzie di viaggi e turismo, con mansioni non inferiori a quelle corrispondenti al personale di IV livello del comparto delle imprese di viaggi e turismo o, in alternativa essere in possesso di uno dei seguenti titoli di studio:
- laurea in scienze turistiche;
- diploma universitario in materia turistica;
- laurea breve in materia turistica;
- attestato di partecipazione ad un Master universitario su materie turistiche e avvenuto superamento dei relativi esami;
- attestato di qualifica di cui all'art. 14 della L. n. 845/ 1978 conseguito al termine di un corso post-diploma di almeno 400 ore i cui programmi comprendano tra le materie di studio le discipline di cui all'art. 21 della L.R.n. 1/1998.
- diploma di cui alla lettera a) rilasciato dai seguenti istituti:
1. istituti tecnici per il turismo;
2. istituti professionali per il turismo
c) non aver riportato condanne penali.
I requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Le modalità e i termini dell'esame di abilitazione vengono definiti con apposito bando, a cadenza biennale, da emanarsi a cura della Giunta regionale.

La domanda di partecipazione all'esame deve contenere le seguenti dichiarazioni:

1) cognome, nome, luogo e data di nascita;
2) luogo di residenza;
3) cittadinanza di appartenenza;
4) titolo di studio posseduto;
5) certificato generale del Casellario Giudiziale;
6) godimento dei diritti civili e politici;
7) in aggiunta alla lingua inglese, conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra le seguenti: francese, spagnolo, tedesco, portoghese e russo
8) il recapito presso il quale dovranno essere inviate le comunicazioni inerenti l'esame e il recapito telefonico.
In caso di superamento dell'esame, ai fini del rilascio dell'attestato di abilitazione, il richiedente deve produrre la certificazione attinente ai requisiti indicati all'art. 19 e all'art. 23 della L.R.1/1998.

Prove di esame

L'esame di abilitazione all'esercizio della professione di direttore tecnico di agenzia di viaggio e turismo consiste in due prove scritte e una orale sulle seguenti discipline:
a) tecnica turistica, amministrazione ed organizzazione delle agenzie di viaggio e turismo;
b) principi di legislazione turistica;
c) geografia turistica;
d) traduzione di una lettera a contenuto commerciale in lingua inglese.

La prova orale consiste in un colloquio sulle materie delle prove scritte e in un'ulteriore lingua straniera scelta dal candidato.
La Commissione d'esame per direttore tecnico è nominata con deliberazione della Giunta regionale.

Per l'ammissione alle prove orali, il candidato dovrà conseguire il punteggio medio di almeno sette decimi.
Per il conseguimento dell'abilitazione all'esercizio della professione, il candidato deve riportare alla prova orale una votazione non inferiore a sei decimi.
Il mancato superamento delle prove scritte, come pure la valutazione inferiore a sei decimi nella prova orale, formeranno oggetto di un sintetico giudizio da parte della commissione.

L'attestato di idoneità comprovante il possesso dei requisiti professionali viene rilasciato dal Servizio Organizzazione e Vigilanza del Settore Turismo, dopo l'invio della seguente documentazione in regola agli effetti della imposta di bollo:

 
- originale o copia conforme del titolo di studio dichiarato nella domanda di partecipazione all'esame;
- certificato generale del Casellario Giudiziale;
- 2 marche da bollo da apporre sugli attestati;
- certificato del godimento dei diritti civili e politici;
- certificato di cittadinanza.

Files
←Vorheriges Nächstes→ [1] [2] [3] [4]

Diese Website erfüllt die folgenden Standards: